18.5.18

Fabbrica Europa 2018

Alfea Cinematografica ha fornito il service video nella performance di SANG JIJIA: RE-MARK svoltosi alla Stazione Leopolda di Firenze, una produzione multimediale di Fabbrica Europa nell'ambito del Maggio Fiorentino.

in programma anche
5 maggio 2018 24:00
6 maggio 2018 18:00 e 23:00
7 maggio 2018 19:00, 20:00 e 21:00
8 maggio 2018 19:00, 20:00 e 23:00

"Le immagini, mentali o fotografiche, sono il modo con cui d'istinto cerchiamo di fissare la realtà. Ma là dove qualcosa viene trattenuto, c'è sempre e comunque un resto, qualcosa che sfugge. L'apparato visivo di Re-Mark opera su queste continue relazioni tra il palcoscenico e lo schermo, tra i gesti dei performer e la loro risonanza, piani distanti in cui tempo e spazio smettono di essere dimensioni lineari. Tralasciamo alcuni istanti, torniamo costantemente su altri, fermiamo e risolviamo dettagli tentando nuove prospettive, tutto senza un vero e proprio ordine. Operazioni non scontate, spesso impegnative, per individuare e conservare, se ci riesce, alcuni tratti di verità." Tommaso Arosio

credits
coreografia: Sang Jijia
regia video: Tommaso Arosio
musica live: Spartaco Cortesi
interpreti: Carolina Amoretti, Giovanfrancesco Giannini, Isabella Giustina, Claudia Mezzolla, Fabio Novembrini, Pietro Pireddu, Violeta Wulff Mena, Valentina Zappa
disegno luci: Andrea Narese
costumi: Rebecca Ihle
operatori video: Alessandro Di Fraia, Enrico Re, Giampaolo Marrocu
supporto tecnico: Alfea Cinematografica
registrazioni: Umi Carroy Niane (pianoforte), Alice Chiari (violoncello)
produzione: Fondazione Fabbrica Europa
in coproduzione con City Contemporary Dance Company-Hong Kong*, The Dance Industry/Spellbound Contemporary Ballet, Versiliadanza
* City Contemporary Dance Company è supportata finanziariamente dal Government of the Hong Kong Special Administrative Region, People's Republic of China.

7.11.17

THREE OF US il documentario sul progetto NiCeR

Il CIOFS-FP, in qualità di capofila del progetto europeo NiCeR, presenta il 7 novembre al Cinema della Compagnia di Firenze il documentario "Three of us" di Mauro Maugeri in cui alcuni protagonisti raccontano il proprio vissuto di rifugiati politici e la loro esperienza all'interno dei laboratori teatrali, che caratterizzano il progetto, a Roma, Berlino e Timisoara.

Nel progetto NiCeR sono stati sperimentati, attraverso laboratori teatrali, percorsi creativi e partecipati di inclusione e cooperazione tra rifugiati e comunità locali in sette città europee (Roma, Molenbeek St. Jean, Liverpool, Siviglia, Berlino, Nicosia e Timisoara) i cui risultati sono stati presentati nella conferenza tenuta sempre al Cinema della Compagnia di Firenze.
Lo scopo del Progetto NICeR è quello di elaborare un nuovo approccio inclusivo dei rifugiati a livello locale. Incoraggiare maggior rispetto nei loro confronti, a partire dai giovani e attraverso la loro partecipazione ad attività culturali, senza dimenticare la sensibilizzazione della popolazione locale
Intervengono anche alcuni partecipanti degli atelier, provenienti dalla Guinea, dalla Costa d'Avorio e dall'Italia, per raccontare in prima persona la loro esperienza all'interno del progetto.