20.12.11

Pisa, città di incroci

Pisa è davvero una città speciale? Forse si o forse no, di certo tante e diverse sono le domande e le risposte che la attraversano. Secoli di storia, culture diverse, incroci di genti, formano il tessuto ruvido e intricato di una città di cui è difficile dipanare un racconto. Raccontare una città, scavarne l'anima, è complesso, raccontare una città complessa è ancora più complicato. Pisa, città di incroci ci prova.

Pisa, città di incroci è un video che alfea cinematografica ha realizzato, con la produzione del Comune di Pisa, nell'ambito del progetto europeo C.U.L.T.UR.E.
Il video, con interviste a studenti, commercianti, pensionati, docenti universitari, artisti racconta di una Pisa "eccentrica", di una Pisa piccola ma "grande", antica ma "moderna".
Tra gli intervistati Paolo Benvenuti,  Antonio Tabucchi, I Gatti Mezzi (loro è la musica del video), Augusto Sainati, Giorgio Piccioni e molti altri.

Il filmato PISA città di incroci viene proiettato giovedi 22 dicembre alle ore 18.30 (ingresso gratuito) al Cineclub Arsenale vicolo Scaramucci 2, Pisa, come omaggio e atto d'amore che alfea cinematografica vuole rivolgere alla città che l'ha vista nascere nel 1977 e con cui, da allora, ha stretto un rapporto speciale per una città che speciale lo è davvero. A seguire un brindisi per tutti i presenti.



C.U.L.T.UR.E. (acronimo di Cités Unesco Laboratoires de Territoires Urbains Équilibrés) è un progetto di cooperazione transnazionale co-finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale che coinvolge otto partner provenienti da Italia, Spagna e Grecia.
Il progetto è iniziato nel maggio 2009, quando la Regione Campania, la Provincia di Ferrara, il Comune di Pisa, la Provincia di Cordoba, la Regione Murcia, il Comune di Tarragona, i Comuni di Corfù e Rodi si sono incontrati a Napoli per gettare le basi di una strategia di governance transnazionale comune volta a preservare e promuovere il fascino e la competitività delle città coinvolte, restituendo al patrimonio storico e culturale il suo ruolo guida nello sviluppo europeo.
All'interno di questo percorso il Comune di Pisa, oltre a produrre il video, ha indetto un concorso di idee, denominato: Young People for Site http://www.comune.pisa.it/turismo/PDF/BandoCultureProroga.pdf, rivolto ai giovani, con la finalità di raccogliere idee innovative che possano favorire una riflessione condivisa sulle potenzialità del sito UNESCO di Piazza del Duomo e orientare l'amministrazione nelle sue future azioni in relazione alla rivitalizzazione e riqualificazione del sito stesso.

"Pisa, città di incroci" durata: 19 minuti; Formato HD; regia Stefano Nannipieri; fotografia Stefano Vitali; realizzazione alfea cinematografica.
Il video caricato su YouTube è in formato PSP Mp4.

10.12.11

Corso: 'I Mestieri del Cinema'

Il 16 dicembre è il termine ultimo per la presentazione delle domande per i corsi di formazione professionale "i mestieri del cinema".
I corsi: scenotecnico, tecnico audio e illuminotecnico saranno orientati a formare tecnici cinematografici. L'illuminotecnico sarà orientato alla formazione di direttori della fotografia con importanti parti sull'uso delle camere, il tecnico audio sarà particolarmente indirizzato alla presa diretta del suono, lo scenotecnico alla realizzazione di set cinematografici e televisivi.
In tutti i corsi ci sarà una parte dedicata alla regia cinematografica e televisiva. I corsi, della durata di 600 ore, avranno una parte teorica, assistita da molte esercitazioni pratiche, ed una parte di stage (180 ore) in aziende di produzione.
I corsi, che sono nati dall'esigenza della Fondazione Sistema Toscana-Toscana Film Commission, di avere nella nostra regione tecnici da poter impiegare nelle produzioni che, attraverso la Film Commission, vengono a girare in Toscana, prepareranno gli allievi alla professione, ponendo particolare attenzione a quel vasto mercato del lavoro che si va aprendo con il proliferare dei canali televisivi determinato dal passaggio della TV al Digitale Terrestre.
I corsi sono finanziati dal Fondo Sociale Europeo e sono completamente gratuiti per gli allievi e si svolgeranno principalmente nelle sedi di Castiglioncello e Pisa ed in parte nella sede di Grosseto; l'inizio è previsto per fine gennaio 2012 e la conclusione in autunno 2012 con un calendario settimanale di circa 30 ore.
Per informazioni e modulistica: 0586 754202 – formazione@armunia.euwww.armunia.eu
TERMINE PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
La domanda dovrà arrivare entro venerdì 16 dicembre 2011.
È a carico dei candidati assicurarsi che venga garantito il recepimento della domanda entri i termini indicati; non farà fede la data del timbro postale.
PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Tramite raccomandata A/R o presentate dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso Armunia, Castello Pasquini, Piazza della Vittoria 1, Castiglioncello, 57016 Livorno.
Progetto formativo organizzato da Armunia in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana Mediateca (FI), Alfea Cinematografica (PI) e Istituto Istruzione Superiore Polo Commerciale Artistico Grafico Musicale (GR).

27.11.11

Miglior documentario scientifico al DocScient Festival

Fantasmi nel cielo, è il documentario scientifico che ha vinto Gran Premio della Giuria Popolare come miglior Documentario Scientifico nella sezione Divulgazione.

Il premio è stato assegnato nell’ambito della manifestazione DOCSCIENT FESTIVAL tenutasi a Roma sabato 26 novembre.

Realizzato da alfea cinematografica, con la regia di Stefano Nannipieri e il coordinamento di Andreina Di Brino, il documentario è stato prodotto da La Limonaia Scienza Viva (associazione per la diffusione dellla cultura scientifica) che con il regista pisano Nannipieri e alfea cinematografica ha già realizzato altri documentari a carattere scientifico, molto apprezzati sia dalla critica che dal pubblico: Antonio Pacinotti e il secolo dell’Elettricità; L’eredità di Vito Volterra; e L’universo mutabile. La luna, il sole, i nostri inquieti vicini.

Da anni La Limonaia si dedica a questa attività per la realizzazione dei propri obiettivi, attività riconosciuta importante dal Ministero della Università e della Ricerca che l’ha supportata fin dall’inizio attraverso contribuiti che ne hanno permesso la realizzazione.

La collaborazione con alfea cinematografica è viva fin dalla nascita de La Limonaia quando nacque l’iniziativa Uno schermo per la scienza, una rassegna annuale di film e documentari scientifici che ha visto una vasta partecipazione sia delle scuole che del pubblico in generale.

Fantasmi nel cielo. Le comete tra scienza e storia segue un format ormai collaudato dal regista e da La Limonaia e riproposto in altri documentari.

Il rigore della spiegazione scientifica si unisce ad una trattazione storica, spesso raccontata da giovani ricercatori che del documentario sono i protagonisti e che conducono interviste tra gli scienziati e realizzano esperimenti.

“Racconto” è proprio la giusta definizione, perché a tenere insieme la storia e la scienza delle comete (come recita il sottotiolo dell’opera) sono due giovani ricercatori, astrofisici: Katia Genovali, e Massimiliano Razzano, che si muovono sullo sfondo della città dove studiano, Pisa, e intraprendono una vera e propria inchiesta su quanto oggi sappiamo delle comete, raccogliendo informazioni da astronomi come Margherita Hack a Trieste, Francesco Palla direttore dell’Osservatorio di Arcetri a Firenze, Giampaolo Tozzi (INAF), John R. Brucato (INAF) e Steven Shore (Università di Pisa).

Il documentario è stato il primo di una serie dedicata all’astrofisica. Il secondo L’universo mutabile. La luna, il sole, i nostri inquieti vicini è stato presentato lo scorso maggio ed è in questi giorni proiettato in diverse scuole in occasione della iniziativa regionale dedicata alla scienza Pianeta Galileo.

Il responsabile scientifico di questa serie, Steve Shore astrofisico dell’Università di Pisa, ha già proposto di continuare la serie con altri interessanti argomenti dell' affascinante mondo dell'astrofisica

---

17.11.11

Il Rome DocScient Festival

III° Festival Internazionale del Documentario Scientifico delle Università e degli Enti Ricerca.

Nella sezione FILM SCIENTIFICO (divulgazione scientifica) e' stato selezionato il documentario realizzato da alfea cinematografica: "Fantasmi nel cielo. Le comete: storia e scienza" di Stefano Nannipieri, ITALIA 2009, 54'39" Associazione La Limonaia Scienza Viva.
Guarda un brano del documentario.

Il ROME DOCSCIENT FESTIVAL è uno showcase di produzioni ad alto contenuto scientifico: dalla divulgazione scientifica, al documentario di intrattenimento, al materiale di archivio. Il festival è interessato a qualsiasi documento divulgativo che scaturisca da una ricerca eseguita in qualsiasi disciplina, dalle scienze esatte a quelle umane, senza restrizioni relative a durata, anno di realizzazione, tematiche affrontate.
L'iniziativa intende promuovere e rendere disponibile al pubblico produzioni documentaristiche realizzate da università, enti ricerca pubblici e privati, imprese ad elevato contenuto tecnologico e case di produzione, promuovendo il dialogo fra i soggetti interessati al fine di favorire la realizzazione di documentari di alta qualità ed elevato contenuto scientifico.

   SEZIONI IN CONCORSO:
   1) CONCORSO ITALIA
   2) CONCORSO INTERNAZIONALE
   Le due sezioni sono suddivise in due generi principali:
   A) DOCUMENTARIO SCIENTIFICO DI INTRATTENIMENTO
   B) FILM SCIENTIFICO (divulgazione scientifica)
 
   FUORI CONCORSO:
   3) MATERIALE D'ARCHIVIO DI UNIVERSITA' ED ENTI RICERCA
   4) PRODUZIONI INDIPENDENTI

Questi  i film in concorso.

I film sono ammessi senza limiti di durata o di data di realizzazione. Saranno ammessi alla selezione finale 16 film in totale, proiettati su supporto DVD.
PREMI:
La Giuria Scientifica, nominata dai partners istituzionali e composta da
personalità del mondo scientifico, giornalisti, e professionisti dell'audiovisivo
assegnerà i seguenti premi:
MIGLIORE DOCUMENTARIO ITALIANO
MIGLIORE FILM ITALIANO
MIGLIOR DOCUMENTARIO INTERNAZIONALE
MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE

Nell'ambito delle attività di promozione della cultura scientifica e delle produzioni audiovisive la Regione Lazio – Ass. Cultura Arte e Sport, QCells International Italia Srl e Associazione Culturale Progetto Scienza in collaborazione con
CNR - Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione
UNIROMA 2 - Ufficio Parco Scientifico
UNIROMA 1 – Facoltà di Scienze della Comunicazione
Zètema srl presntano il Il ROME DOCSCIENT FESTIVAL che si terrà il:
24 – 25 – 26 – 27 Novembre a Roma presso il Villino Medievale di Villa Torlonia "Technotown", Via Lazzaro Spallanzani n° 1.

18.10.11

Apertura anno accademico SNS

Il 18 ottobre, 201° anniversario di fondazione della Scuola Normale, si apre l'anno accademico 2011/2012 della Scuola Normale Superiore.
A partire dalla ore 10, in Sala Azzurra, alla cerimonia di inaugurazione ufficiale, interverranno il direttore della Scuola Normale, Fabio Beltram, il Presidente della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) Marco Mancini, il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. La cerimonia di consegna dei diplomi a una quarantina di allievi e il 'Simposio sul libero arbitrio' chiudono la mattina.

alfea cinematografica, che collabora attivamente con la Scuola Normale Superiore di Pisa, ha effettuato la copertura televisiva dell'evento, trasmesso in streaming web a cura della SNS, e diffuso nelle aule collegate del Palazzo della Carovana, sede storica della Scuola.

30.9.11

alfea in visita ad Ascot

Progetto transnazionale NATHI - Net Building and Training For Horse Industry

Il progetto muove dalla consapevolezza che il mondo che ha per centro il cavallo è una vera e propria 'industria', con molti addetti e molte specializzazioni.
Tra gli altri obiettivi del progetto, sono previste iniziative che riguardano i percorsi di perfezionamento all'estero per gli operatori del settore televisivo.
alfea cinematografica, che dal 1996 collabora con Alfea SpA alla gestione televisiva dell'ippodromo di San Rossore, partecipando al progetto ha potuto osservare da vicino le modalita' di lavoro del canale televisivo inglese 'At the Races' durante la giornata di corse all' ippodromo di Ascot del 3 settembre 2011.

Presentazione del 'Rapporto di Sostenibilità 2010-2011' della società Alfea SpA
Sfoglia e leggi on line il Rapporto di Sostenibilita.
Il dvd allegato al 'Rapporto di Sostenibilità 2010-2011' è stato realizzato da alfea cinematografica, a cura di Enrico Querci.

12.9.11

il Fatto Quotidiano in festa alla Versiliana

Dal 9 all'11 settembre alfea cinematografica ha realizzato l'intera copertura della diretta televisiva della tre giorni di festa de Il Fatto Quotidiano (secondo anno) svoltasi a Marina di Pietrasanta (Lucca), tra cui l'atteso intervento di Michele Santoro di domenica 11.
Tutti i video sono visibili sul sito del quotidiano online.


Un momento degli incontri al Teatro della Versiliana
Articolo tratto dal sito: www.ilfattoquotidiano.it
Conclusa la tre giorni di festa de Il Fatto Quotidiano a Marina di Pietrasanta (Lucca). A due anni dalla nascita (il 23 settembre 2009 uscì il primo numero) il quotidiano diretto da Antonio Padellaro, continua a voler creare momenti di incontro con i suoi lettori. La partecipazione è stata non solo molto alta, ma anche affettuosa. Tutti gli eventi sono stati gratuiti e riguardabili sul sito fattoquotidiano.it dove è stato anche possibile seguire la diretta streaming dei dibattiti. Con la collaborazione de La Versiliana Fondazione Festival e il patrocinio del Comune di Pietrasanta, nella splendida cornice del Parco La Versiliana, giornalisti e blogger del Fatto si sono confrontano tra loro, con giornalisti di altre testate e rappresentanti del mondo della cultura.
A condurre i dibattiti David Perluigi e Silvia Truzzi. Tutto esaurito per lo spettacolo del vice-direttore Marco Travaglio, in scena insieme all'attrice Isabella Ferrari, lo spettacolo "Anestesia totale", (unico spettacolo a pagamento con ingresso ridotto a 11 euro) un racconto a due voci sull'Italia e le trasformazioni del Paese negli ultimi vent'anni.

1.8.11

Schermo gonfiabile

Piazze, Arene, Giardini, Spazi aperti... proiettate ovunque video o film utilizzando la tecnologia dello schermo gonfiabile.

21.6.11

L'estate 2011 all'ippodromo Caprilli

La situazione ippica nazionale si trova come noto in crisi da molti anni. E' una crisi di gioco e di pubblico che investe gli ippodromi e, in conseguenza, le società che li gestiscono. In previsione della stagione di corse al galoppo 2011, all'inizio dell'anno il Comune di Livorno ha messo in liquidazione la Labronica Corse attivando contemporaneamente un bando pubblico per l'identificazione di un soggetto in grado di prendere in affitto il ramo d'azienda così da dare corso alla stessa stagione ippica. L'interesse primario di Alfea SpA è stato quello di garantire il regolare svolgimento della riunione di corse a tutela del parco-cavalli presenti a Livorno e a Barbaricina - San Rossore (circa 800 purosangue). Da qui l'offerta avanzata al comune di Livorno, peraltro l'unica pervenuta. Con questa operazione Alfea SpA ha potuto dare continuità all'attività ippica dell' Ippodromo Caprilli, garantendo il mantenimento dell'occupazione dei dipendenti della società stessa e di tutto l'indotto che direttamente o indirettamente ruota intorno al mondo delle corse livornesi.
Quindi, pur scegliendo di confermare in larga parte i contratti ereditati dalla precedente gestione ed ancora in essere (come previsto da bando sia per il personale interno che per i contratti professionali e di collaborazione), ha voluto mantenere il proprio indirizzo di attenzione costante al cliente, andando ad effettuare alcuni interventi che considera migliorativi per il pubblico di appassionati.
Se ne segnalano due in particolare: il sistema di riprese video e il totalizzatore.
Si è quindi proceduto in tal senso puntando al miglioramento delle riprese televisive, grazie al rapporto ormai consolidato con i tecnici dell'alfea cinematografica, all'introduzione di moderne attrezzature e al potenziamento dei punti di ripresa. 
Si stà inoltre valutando la possibilità di portare, in occasione degli eventi principali, un moderno maxischermo al centro del prato di fronte alle tribune.
E' stato inoltre introdotto un sistema di totalizzatore più versatile e di più agile interpretazione che consente anche di effettuare il simulcasting, cioè le scommesse su altre piazze direttamente dagli sportelli  dell'ippodromo.
Nelle prossime settimane saranno comunicate anche le iniziative collaterali che si svolgeranno in favore del pubblico. Società Alfea p.A.Viale delle Cascine 153, 56122 Pisa tel. 050 526111
email alfea@sanrossore.it

10.1.11

Formazione

FAREtv è una 'Scuola di Cinema e Tv' che mette in pratica gli insegnamenti attraverso la televisione "comunitaria" FAREtv.
La televisione ha svolto attività sperimentale sul digitale terrestre in toscana dal gennaio 2010.
La struttura organizzativa della televisione comunitaria prevede principalmente un centro produttivo - con funzioni redazionali, organizzative, tecniche e formative - attorno al quale si costituiscono dei poli periferici ubicati sul territorio, con lo scopo di aggregare cittadini di età diversa, associazioni e gruppi di varia formazione, per confrontarsi e discutere le esigenze delle comunità. Insieme a questi, altri soggetti possono collaborare alla realizzazione della televisione comunitaria, a partire dalle televisioni locali e dai produttori di contenuti massmediatici che possono riversare e acquisire filmati di interesse sociale. Tra i soggetti ci sono anche gli enti locali, le associazioni no-profit, le università, i gestori di servizi pubblici, le imprese e il mondo della cooperazione e del lavoro. Il presupposto della televisione comunitaria è che essa possa esistere e diffondere i suoi programmi con limitate spese di funzionamento, a fronte di investimenti rilevanti che mettano in grado un numero crescente di soggetti di produrre informazione e strutturare al meglio la propria identità. Gli investimenti diventano così motore d’avviamento per piccole imprese, giovani e gruppi che, nel tentativo di trovare una collocazione sul mercato e affermarsi nel proprio territorio, forniscono stimoli alla ricerca e all’innovazione.


La televisione comunitaria mette in relazione il linguaggio e i modelli produttivi tipici del medium TV e la dimensione della vita comunitaria, fatta di condivisione di un sistema di significati, di norme comportamentali, valori, storie ed esigenze territoriali. Interpretando i bisogni della comunità e del territorio locale di riferimento, partecipa ed è partecipata dalle istanze del territorio stesso e con queste costruisce dinamiche di pensiero e di innovazione. Una televisione così strutturata si distingue dalle televisioni locali principalmente per il fine perseguito: le televisioni locali sono di tipo commerciale, il che significa che finalizzano all’utile lo scambio di beni e servizi. Per la TV comunitaria, che non è commerciale per natura, il fine ultimo è invece etico e sociale. Essendo tale, la televisione comunitaria fa dei cittadini i protagonisti e costruisce il proprio palinsesto in base alle domande e alle risposte che provengono dal loro “sentire”; è specchio, memoria e punto di incontro della collettività e delle sue necessità. In questo senso il pubblico di un’emittente comunitaria non è un semplice fruitore, come tradizionalmente è invece quello televisivo, ma è allo stesso tempo interlocutore-attore e principale produttore di contenuti, e come tale assolve un ruolo reale di “servizio pubblico”.

FAREtv è visibile anche su internet sul canale YouTube   (http://www.youtube.com/user/FAREtvDVBT)



www.faretv.net    -    info@faretv.net
.